News di Tv. Scelti i giudici di Amici. Fuori Renga dentro Anna Oxa. Quattro vice direttori per la Varetto a SkyTg24. Rocco Siffredi non tira più

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Per la prossima edizione di Amici, Maria De Filippi ha scelto la giuria che dovrà esaminare i talenti in gara. Sabrina Ferilli e Loredana Bertè sono state confermate, mentre Francesco Renga no. A sostituire il cantautore, che qualche tempo fa si è separato anche dalla moglie Ambra Angiolini, è stata chiamata un’altra donna, Anna Oxa, grande interprete della canzone italiana.  Nella quindicesima edizione del talent musicale di Canale 5 ci sarà anche la presenza fissa di Morgan. I giovani in gara saranno capitanati dai direttori artistici  J-Ax, Nek, Emma ed Elisa.

SkyTg24, i vice della Varetto

Quattro nuovi vice direttori per Sarah Varetto a Sky Tg24. Confermato Ivano Santovincenzo, che assume l’incarico di vicario, e vengono designati vice direttori Alessandro Marenzi (conduttore di SkyTg24 Economia), Marco Marini e Flavio Natalia. A Marenzi viene affidata la delega a Sky Tg24 Economia e alle inchieste e speciali, a Marini la delega alla pianificazione editoriale e all’intake desk. Natalia, già capo della comunicazione prodotto di Sky, assume la delega agli Spettacoli del canale all news, mantenendo la responsabilità della direzione editoriale del magazine Sky Life e del quotidiano digitale Sky Evening News.

Rocco Siffredi non tira più

La vita privata e professionale di Rocco Siffredi intriga ormai solo pochi spettatori. Casa Siffredi, trasmessa da La5, è piaciuta ad appena 155.000 spettatori (0,57%) nella prima puntata e a 147.000 (0,59%) nella seconda. Dalla prossima settimana il docureality andrà in onda in seconda serata. Chissà magari il nuovo orario può far salire di poco l’asticella… dello share, naturalmente.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La Giustizia che fa paura alla Lega

Chi avesse ancora dubbi su uno dei motivi per cui il Governo Conte è stato fermato proprio il giorno prima che l’allora ministro Bonafede facesse il punto sulla riforma della Giustizia, senta bene le parole dette ieri da Salvini: “Questo Parlamento con Pd e 5

Continua »
TV E MEDIA