Omicidio Ciatti, il killer ceceno condannato in Spagna non si è presentato in carcere. È fuggito e ora è ricercato in tutta Europa

Omicidio Ciatti, il killer ceceno condannato in Spagna non si è presentato in carcere. È fuggito e ora è ricercato in tutta Europa

Omicidio Ciatti, il killer ceceno condannato in Spagna non si è presentato in carcere. È fuggito e ora è ricercato in tutta Europa. Sembra non esserci pace per Niccolò Ciatti, il giovane italiano ucciso con un calcio in testa in una discoteca di Lloret de Mar nell’agosto del 2017.

TRIBUNALE MILANO UDIENZA PROCESSO APPALTI EXPO

Rassoul Bissoultanov, il ceceno ritenuto responsabile del colpo mortale e condannato dal tribunale spagnolo a 15 anni di carcere per aver ucciso l’italiano oggi avrebbe dovuto presentarsi in udienza a Girona per l’udienza di carcerazione. Una prassi del diritto spagnolo che serve a stabilire come scontare la pena in attesa della condanna definitiva.

Il condannato, secondo quanto si apprende, era in regime di libertà vigilata in Spagna, dopo che l’estate scorsa era stato scarcerato per decorrenza dei termini.

Omicidio Ciatti il killer ceceno era atteso in aula

Peccato che all’atteso appuntamento il killer, il quale ha già scontato 4 anni di carcere, non si sia presentato e il suo avvocato Carles Monguilod ha detto di non avere idea di dove si trovi. Proprio per questo i giudici spagnoli hanno immediatamente emesso un mandato di cattura internazionale e Bissoultanov è ricercato in tutta Europa.

Un’udienza, quella disertata dall’assassino, in cui – norme spagnole alla mano-  molto probabilmente il giudice avrebbe disposto la custodia in carcere per scontare altri tre anni e mezzo, ossia arrivando a metà pena, in attesa della sentenza definitiva.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 12:07
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram