Ora è Salvini il cavallo di Mentana. Corre il Carroccio sul tiggì di La7 e su RaiNews. Il Tg2 il più equilibrato. L’unico che considera il M5s

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dati dell’Agcom alla mano, Tg1 e Tg2 sono i più equilibrati sul pluralismo nel mese di marzo. Trattano i partiti rispettando le urne. Più o meno, perché in verità per il Tg1 il Movimento 5 Stelle è un po’ basso rispetto a Forza Italia, seppure vada considerato il fatto che tra gli azzurri c’è stata molta bagarre nel mese di marzo. Tuttavia il 15% del tempo di parola concesso ai pentastellati nelle edizioni principali (il 13 in tutte) è basso rispetto al 24% di Forza Italia (il Pd è al 34%). Poi ci sono Lega al 10% e Udc all’8. Comunque Grillo non può certo prendersela col telegiornale di Mario Orfeo, nonostante il 15%. A trattarlo peggio ci hanno pensato tutti i tiggì a eccezione del Tg2 di Marcello Masi, che lo ha messo sullo stesso piano di Forza Italia (18% per entrambi). Per RaiNews i microfoni restano chiusi per i Cinquestelle. Con l’8% del tempo di parola sono pure dopo l’Udc (9). I parlamentari di Grillo non recuperano neanche nel tempo di antenna (che somma le dichiarazioni in voce alle notizie): solo il 7%. Contro il 29 del Pd, il 19 di Forza Italia e il 21 della Lega.

IL CARROCCIO
Udite udite: Monica Maggioni ha sposato la causa di Salvini! Che va forte anche in voce (19%). Per Rainews la Lega è il secondo partito. Ma Salvini piace anche a Enrico Mentana. Pure per il tiggì di La7 la Lega è subito dopo il Pd (30 e 21%), mentre Forza Italia e M5S sono più o meno sullo stesso piano (intorno al 13%). Nel tempo di antenna la Lega a La7 con il 22% è vicinissima al primato (Pd 25%), mentre i grillini crollano all’8%. Morale della favola: Mentana ha cambiato cavallo. Ora cavalca Salvini, lasciando Grillo nella stalla. Al Carroccio fanno strada anche a SkyTg24 (la Lega è il secondo partito nel tempo di parola e il terzo in quello di antenna). Pure Sarah Varetto ha lasciato il M5S nelle retrovie. Chi ignora la Lega è Bianca Berlinguer. Per il Tg3 il terzo partito è l’Udc (14%). Salvini è al 6%, Grillo al 10%. I telegiornali di Mediaset tengono con le briglie tirate il Carroccio, ben lontano rispetto a Forza Italia e Pd. Terza forza ma a distanza.

SAXA RUBRA
La media di tutti tiggì di Saxa Rubra assegna nel tempo di antenna il primo posto al Pd (29%), davanti a Forza Italia (22), Lega (19), M5S (8) e Udc (7). Nel tempo di parola invece la Lega supera Forza Italia, ed è seconda dopo il Pd.

GALASSIA MEDIASET
Per il Tg4 di Mario Giordano Forza Italia è il primo partito (42%). Seguono Pd e Lega. Solo briciole per Ncd e M5S. Addirittura il partito di Alfano è sullo stesso livello di Fratelli d’Italia (2%). Il Tg5 di Clemente Mimun dà più spazio al Pd mentre Grillo è quinto, superato pure da Alfano. Per Studio aperto conta più di tutti Forza Italia (43%, ma a gennaio stava al 57%!) mentre i cinquestelle sono completamente ignorati (0%). Per quest’ultimi un alito di fiato in più arriva dal Tgcom 24 (4%), che vede sempre Forza Italia il partito più gettonato.

RENZI AMATO DA MEDIASET
Il premier Renzi ha molto più spazio sui tiggì delle reti Mediaset (48% la media) che su quelli della Rai (29%). è molto seguito pure da SkyTg24 (42%). In assoluto però spetta a Studio aperto il primato: 66%! Poi Tgcom (48), Tg4 e Tg5 (47), Tg1 (42), Tg3 (35), Tg2 (33), Rainews (27). Chi lo segue di meno è il tg di La7 (25%).

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La solita Lega di Lotta e di Governo

Con la maggioranza gialloverde aveva fatto incassare bene al botteghino elettorale. Quindi niente di strano se torniamo a vedere il film della Lega di lotta e di governo. Il copione è sempre lo stesso. Salvini promette cose impossibili, illudendo un’Italia stremata dalle misure anti-Covid che

Continua »
TV E MEDIA