Oro taroccato nei gettoni premio della Rai. L’inchiesta di Report svela la sottrazione di 5 grammi di oro ogni chilo di metallo prezioso

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Cosa c’è dentro i gettoni d’oro vinti dai concorrenti delle tante trasmissioni che mettono in palio i premi? La trasmissione d’inchiesta Report ha fatto analizzare i gettoni d’oro vinti nell’aprile del 2013 dalla concorrente Maria Cristina Sparanide nel corso di una trasmissione a premi di Rai Uno, Red or Black. E cosa è venuto fuori? “Quei gettoni hanno un titolo più basso”, spiega la trasmissione di Milena Gabanelli, “995 rispetto al 999,9 certificato e stampato dalla Zecca di Stato. Si tratterebbe di una frode in commercio e ad essere frodati sarebbero la vincitrice e la Rai, essa stessa parte lesa visto che compra e paga i gettoni in oro puro. Una manina per ora ignota avrebbe sottratto cinque grammi di oro ogni chilo di metallo prezioso a spese della Rai, che ogni anno sborsa dai sei ai dieci milioni di euro in gettoni d’oro acquistandoli dall’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato”. Il titolo più basso dei gettoni comporterebbe quindi un drastico ridimensionamento delle vincite.

L’INCHIESTA GIUDIZIARIA – La questione è già finita all’attenzione della Procura di Roma che vuole capire anche se si tratta di un fatto isolato o no. Giovedì scorso, infatti, la Guardia di Finanza ha sequestrato il gettone d’oro della vincitrice presso la redazione di Report, dove si trovava per esigenze di produzione. Il premio in gettoni è un meccanismo consolidato dal 1955 (a partire dalla trasmissione Lascia o Raddoppia), utilizzato al posto del denaro contante per non violare la legge sul gioco d’azzardo. Ma la Rai si distingue perché è l’unica al mondo a premiare con gettoni d’oro 999,9, cioè al massimo della purezza. Come non accade in tutte le emittenti.

Report ha anche scoperto che il fornitore esclusivo della Zecca di Stato, con la quale la Rai ha dal 2009 un contratto di fornitura esclusiva, è Banca Etruria, dalla quale ha acquistato 11 milioni di euro in lingotti d’oro per coniare i gettoni della Rai.