Orrore a Parma. Uccide ex compagna e poi si toglie la vita

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Prima ha ucciso la sua ex compagna e subito dopo si è tolto la vita. Il teatro di sangue è stato Parma, nella zona dell’arco di San Lazzaro. Il femminicidio è stato firmato dal 51enne Paolo Cocconi che ha ammazzato la sua ex donna, Arianna Rivara di 44 anni. Entrambi erano di Parma. Col passare delle ore si è saputo che i due si erano lasciati da alcuni mesi. Inizialmente sembrava che i due stessero ancora insieme, ma le verifiche hanno dimostrato che le cose non stavano proprio così. Dalle prime informazioni che trapelano la doppia tragedia sarebbe accaduta intorno alla mezzanotte. Non sarebbe stata utilizzata alcuna arma da fuoco.

L’appartamento di via Gibertini è stato sequestrato dall’autorità giudiziaria. Questa mattina sul posto sono intervenuti i Carabinieri che hanno condotto tutti gli accertamenti nella casa, con l’ausilio anche della Scientifica. Ogni dettaglio è ora al vaglio degli inquirenti che in queste ore stanno provando a capire cosa abbia scatenato l’omicidio-suicidio. Al vaglio c’è l’ipotesi dello strangolamento della donna da parte di Cocconi che, poi, avrebbe ingerito delle pastiglie che potrebbero averlo portato al decesso.