Paolo Banchero, chi è la prima scelta del Draft Nba: origini, nazionale, genitori e dove giocherà

Paolo Banchero è un giocatore di pallacanestro che è stato selezionato da una delle squadre più importanti della Nba.

Paolo Banchero è un giocatore di basket di origini italiane che dal prossimo anno giocherà in una delle squadre più importanti della Nba. Un orgoglio tutto italiano per un classe 2002 che non vede l’ora di vivere il suo sogno.

Paolo Banchero, chi è la prima scelta del Draft Nba: origini, nazionale, genitori e dove giocherà

Paolo Banchero, chi è: origini, nazionale e genitori

Paolo Banchero è nato a a Seattle nel 2002 ma è originario dell’Italia. Ha il passaporto italiano dal febbraio del 2020, e pur parlando molto poco la nostra lingua, come ricorda il Corriere della Sera, non essendo mai stato in Italia, ha comunque origini italiane visto che i bisnonni paterni hanno radici liguri. Figlio di atleti avendo la madre americana Rhona Smith, che giocava nella massima lega femminile, la Wnba, mentre il padre Mario è un ex giocatore di football americano a livello universitario. I suoi bisnonni, invece, emigrarono negli Stati Uniti all’inizio del novecento per lavorare come dei contadini e dei minatori nelle miniere di carbone. La sua vita è diventata la pallacanestro e nel tempo si è affermato come un’ala forte da 210 centimetri di altezza, è in grado di schiacciare, segnare dalla distanza, sfornare assist per i compagni, e penetrare. Inoltre, nel 2020 appena è diventato cittadino italiano sulla carta, ha scelto la maglietta della Nazionale Italiana e non quella americana.

La prima scelta del Draft Nba: dove giocherà

Bancherò giocherà negli Stati Uniti, infatti è stato selezionato dagli Orlando Magic durante la cerimonia del Draft Nba 2022. Si tratta del secondo italiano nella storia a essere chiamato per primo. Altri due azzurri si accasano in Nba: Gabriele Procida vestirà la casacca dei Detroit Pistons, Matteo Spagnolo va ai Minnesota Timberwolves.

Ecco le sue parole a caldo durante la cerimonia: “Voglio ringraziare i tifosi italiani, ho sentito il loro amore e supporto per tutta la stagione. Ribadisco che giocherò in Nazionale, non quest’estate ma la prossima. Una promessa? Certo, state tranquilli”. “Non è nemmeno un sogno – ha dichiarato il neo giocatore dei Magic -, è qualcosa di più grande. Speravo di poter arrivare alla Nba, mai mi sarei immaginato di diventare la prima scelta assoluta. Per questo mi sono emozionato così tanto, non ho mai pianto in vita mia fino a questa sera. Quando ho scoperto che sarei andato a Orlando con la prima scelta? Onestamente solo 20 secondi prima che il commissioner pronunciasse il mio nome. Questo è uno dei momento più belli della mia vita, darò tutto me stesso per i Magic”.

Leggi anche: Anita Alvarez, chi è la star USA del nuoto sincronizzato che è svenuta in acqua ai Mondiali ed è stata salvata dall’allenatrice

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram