Pioggia di fischi su Alfano alla cerimonia di commemorazione per le vittime di Lampedusa

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dure contestazioni per il vicepremier Angelino Alfano ad Agrigento alla cerimonia sul molo di San Leone per la commemorazione delle vittime dei due naufragi a Lampedusa. Interviste per la contestazione di alcuni eritrei e attivisti al grido di “Assassini… assassini, basta con la Bossi-Fini”. Alfano è stato portato via dalla sicurezza.

Con Alfano hanno partecipato alla cerimonia i ministri Cecile Kyenge e Mario Mauro. Nella banchina ci sono centinaia di eritrei giunti da ogni parte d’Italia (con tre pullman) e d’Europa. Per il governatore della Sicilia, Rosario Crocetta, era meglio che questa cerimonia si fosse organizzata a Lampedusa, ma “è il tempo del dolore, non delle polemiche”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA