Ponte Morandi. Il 15 dicembre al via il cantiere per la demolizione del viadotto. Autostrade non parteciperà all’operazione. Entro fine marzo inizierà la ricostruzione

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La demolizione del ponte Morandi inizierà il 15 dicembre con l’allestimento del cantiere. Ma non ci sarà Autostrade tra i protagonisti dell’operazione sul viadotto crollato alla vigilia di Ferragosto. Una volta terminato l’abbattimento, ci sarà il via alla ricostruzione entro fine marzo. Il cronoprogramma dei lavori è stato illustrato dal sindaco di Genova e commissario straordinario Marco Bucci, dopo aver consegnato alla Procura il progetto scelto dalla struttura commissariale per la demolizione dei due monconi. “Spero di fare un decreto unico entro il 14, ha spiegato Bucci, in cui inserire le aziende che demoliscono e quelle che ricostruiscono”. Una porzione, del ponte sarà smantellata attraverso smontaggio pezzo per pezzo, mentre un’altra sarà demolito con l’esplosivo.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La solita Lega di Lotta e di Governo

Con la maggioranza gialloverde aveva fatto incassare bene al botteghino elettorale. Quindi niente di strano se torniamo a vedere il film della Lega di lotta e di governo. Il copione è sempre lo stesso. Salvini promette cose impossibili, illudendo un’Italia stremata dalle misure anti-Covid che

Continua »
TV E MEDIA