Principio d’incendio all’ospedale romano Fatebenefratelli: non ci sono feriti né intossicati. A causarlo un mozzicone di sigaretta gettato nel cestino di un bagno al piano terra

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Attimi di paura all’ospedale romano Fatebenefratelli. Un principio di incendio si è sviluppato questo pomeriggio, poco dopo le 17, all’interno di un bagno del nosocomio.

Il celere intervento dei Vigili del fuoco ha evitato alle fiamme di propagarsi ad altri locali. Al contrario di quanto riferito in un primo momento, non è stato necessario evacuare i pazienti. Dalle informazioni a disposizione, infatti, sembra che le fiamme si siano sviluppate al piano terra, dove non ci sono né reparti né ambulatori. Non si registrano persone ferite o intossicate.

L’incendio sarebbe partito da un cestino della carta, molto probabilmente per colpa di un mozzicone di sigaretta gettato in un bagno. L’area interessata si trova tra la farmacia e gli uffici di gestione amministrativa dei ricoveri, dove sono stati evacuati i dipendenti. La situazione, sottolineano comunque dall’ospedale, “è sotto controllo. Quando è scattato l’allarme antincendio, c’è stato un po’ di panico, ma è subito rientrato. Si è intervenuti tempestivamente, il sistema ha funzionato alla perfezione”.

“L’attività di assistenza non ha subito interruzioni, tutto sta funzionando regolarmente – aggiungono dall’Isola Tiberina –. Sono stati evacuati a scopo precauzionale per il fumo alcuni uffici limitrofi ma non i reparti”.