Quando mamma Rai diventa una matrigna. Tutte le escluse dai palinsesti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Angelo Costa

“Mi ricorderò di tutti coloro che mi hanno lasciata sola. Tutti”. Georgia Luzi, la bionda guerriera dalla faccia d’angelo – come scrive nel suo profilo twitter – resta fedele al suo tratto principale del carattere (l’ira) anche quando, nel giorno della grande esclusione dai palinsesti Rai, la saggezza le avrebbe consigliato di essere un po’ diplomatica. E invece quando Georgia, lanciata dalla tv dei ragazzi nel firmamento di Rai 1 dal suo estimatore principale, l’ex direttore Mauro Mazza, ha scoperto di essere stata fatta fuori da mamma Rai non ci ha visto più e si ė sfogata sui social ricevendo in cambio la blanda e rituale rassicurazione del suo agente Lucio Presta che le ha risposto “Non sei sola. Stai serena”.

Ma ogni anno – per tradizione – come nel classico gioco delle sedie, quando si accende la luce dei palinsesti tv qualcuno resta fuori. Stavolta è toccato alla Luzi che ha perso la conduzione di Storie vere finita nelle mani di Eleonora Daniele. Oltre alla Luzi, rimane irrimediabilmente fuori anche Lorena Bianchetti che fino a quando era dg la sua amica Lorenza Lei poteva contare su appoggi “ecclesiastici” di alto profilo. Niente tv anche per Lorella Cuccarini che, malgrado l’amicizia con il consigliere Pdl Antonio Verro, si è vista preferire (forse anche da quest’ultimo legato ad entrambe) la più “stagionata” Mara Venier, testimone alle nozze di Lucio Presta con Paola Perego, nuova timoniera de La vita in diretta affidata all’intraprendente Maria Pia Ammirati. Professionista doc, stimata da Piero Fassino, apprezzata da Agostino Saccà, che secondo quanto raccontano i bene informati si autopresentò a Silvio Berlusconi e con lui parlò diversi minuti dei problemi di Viale Mazzini. Via dal piccolo schermo di Rai 2 la radical chic Victoria Cabello a cui, sempre stando ai boatos, il vivace Antonio Marano avrebbe promesso un premio di risarcimento nel 2014 coinvolgendola probabilmente nella seconda edizione di The Voice. Non è riapparso, nonostante i peana dei suoi Fans di Facebook neppure Milo Infante in causa con la Rai per demansionamento ma desideroso di raggiungere un accordo che lo riportasse in tv.

Niente da fare infine per Monica Leofreddi eternamente in pista per un ritorno al day time e per Cristina Parodi coniugata con Giorgio Gori attualmente non tanto forte da poterla ricollocare in un contenitore generalista dopo i brucianti flop registrati nel pomeriggio de La7. Infine, nessun risultato, a fronte di tanta fatica e tanto vivace brigare, per altre due “scomparse” dalla Rai prontissime a tutto pur di rientrare in pista: la neo mamma Francesca Senette (aveva scritto perorando la sua causa nientemeno che ad Anna Maria Tarantola!) e la quarantenne Roberta Capua che sperava in un approdo a Rai 1.