Ragusa, morto l’operaio che si era dato fuoco per evitare lo sfratto

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

E’ morto nella notte, alle 3.30, Giovanni Guarascio, il muratore 64enne di Vittoria (Ragusa) che il 14 maggio scorso si era dato fuoco, cospargendosi il corpo con la benzina, per impedire lo sfratto della sua casa. L’uomo era ricoverato all’ospedale Cannizzaro di Catania per le gravi ustioni riportate.