Rai a passo di lumaca. Battuta da Sky sulla cronaca del terremoto, il Pd surreale: chiede chiarimenti ai renziani di viale Mazzini

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il dramma del terremoto nella Marche, raccontato da Sky prima di tutti. E la Rai costretta a inseguire, mentre il canale satellitare aveva già mostrato le prime immagini dal luogo del sisma. Tanto che anche l’inviata di Rainews 24, Angela Caponnetto, si è sfogata: “Sky ha un cameraman con uno zainetto senza giornalista. Noi un esercito senza telecamere”. E ancora: “Su Sky da oltre 40 minuti immagini in diretta da località colpite ed in RAI solo cartine fisse dei luoghi!”.

Una brutta figura per viale Mazzini con i dirigenti finiti sulla graticola. Il deputato del Pd, Michele Anzaldi, ha attaccato: “Su twitter la giornalista di Rainews Angela Caponnetto ha lanciato accuse molto gravi e circostanziate sulle falle organizzative della Rai nella copertura in tempo reale del terremoto, parlando tra l’altro di un ‘esercito senza telecamere’. Ancora una volta la Rai è arrivata dopo Sky nella trasmissione in diretta delle immagini dai luoghi del sisma, sebbene i suoi giornalisti siano arrivati prima”. Il parlamentare dem ha ribadito: “È necessario che l’azienda chiarisca al più presto perché il servizio pubblico, con 13mila dipendenti e quasi due miliardi di euro di canone, non riesca a garantire un servizio di eccellenza nell’informazione in tempo reale”. Anzaldi ha quindi annunciato la presentazione di un’interrogazione alla Camera. Ma ci sarebbe anche da interrogare lo stesso Pd: i vertici Rai non sono stati pescati dall’inner circle renziana?