Rai, bocciato il piano di riorganizzazione news. Si dimette il direttore dell’offerta informativa Carlo Verdelli. Ma ora trema anche Campo Dall’Orto

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il cda Rai ha bocciato oggi il piano informazione di Carlo Verdelli che in serata si è dimesso dal suo incarico di direttore dell’offerta informativa. Una bocciatura non arrivata con i numeri, perché non c’è stata nessuna votazione formale. Ma nel corso della discussione si sono registrate visioni assolutamente discordanti sul piano presentato da Verdelli. Nei corridoi si vociferava della necessità di una “profonda rivisitazione” del piano, senza che si registrassero passi in avanti. Piuttosto un acccantonamento del piano che ha convinto Verdelli a fare un passo indietro e consegnare le dimissioni nelle mani del direttore generale di Viale Mazzini, Antonio Campo Dall’Orto. A essere bocciate su tutta la linea sarebbero state le proposte di Verdelli quali quella di trasferire la redazione del Tg2 da Roma a Milano e la creazione di macroregioni nella gestione dell’informazione regionale. L’integrazione tra Rainews e Tgr sembra sia stata decisiva a far saltare il banco. Prima di Verdelli c’erano stati già gli addii di figure a lui molto vicini. Se ne erano andati Francesco Merlo, che sarebbe stato braccio destro di Verdelli e il direttore di RaiSport Gabriele Romagnoli. Ora a scricchiolare è anche la figura di Campo Dall’Orto.