Reddito di cittadinanza, ecco i nomi dei vincitori del concorsone per i Navigator. Una lista di 2.978 candidati, ma occhio anche agli idonei

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Pubblicati i vincitori del concorso per diventare uno dei 2.980 navigator che supporteranno i centri per l’impiego nelle attività previste dal Reddito di cittadinanza. Le graduatorie sono “disponibili a quattro giorni dalle prove”, che si sono svolte a Roma dal 18 al 20 giugno, sottolinea Anpal servizi, pubblicando sul proprio sito Internet il link per gli elenchi dei vincitori e le graduatorie degli idonei, per ciascuna provincia. Da lì è quindi possibile fare la ricerca personale. Hanno superato la prova i candidati che hanno ottenuto un punteggio minimo di 60 su 100. Dagli esiti risultano vincitori 2.978 candidati, con una copertura a -2 determinata dalla provincia di Alessandria dove, appunto, mancano due posti da coprire. Gli idonei sono 2.982.

Risultano vincitori, spiega l’Anpal, i primi in graduatoria per ogni provincia in ordine di punteggio, fino alla concorrenza delle posizioni disponibili. In caso di parità è preferito il candidato con il miglior voto di laurea. In caso di ulteriore parità, il candidato più giovane. Tutti i canditati risultati vincitori alla prova selettiva verranno contattati “nei prossimi giorni” tramite posta elettronica. I candidati idonei, ovvero coloro che hanno conseguito un punteggio minimo di 60/100 ma non sono risultati vincitori, potranno essere chiamati, sempre in ordine di graduatoria, a soddisfare eventuali fabbisogni anche per la copertura di posizioni non coperte all’interno di province limitrofe a quella per la quale hanno presentato la candidatura. Le graduatorie degli idonei rimangono efficaci per ventiquattro mesi dalla data di pubblicazione. Anpal servizi, si legge ancora nella pubblicazione, “non dà seguito alla contrattualizzazione ovvero procede alla risoluzione del rapporto di collaborazione dei soggetti che risultino sprovvisti di uno o più requisiti previsti dall’avviso. Le eventuali difformità riscontrate rispetto a quanto dichiarato o documentato dagli interessati saranno segnalate all’Autorità giudiziaria”.