Restano in carcere i fratelli Bianchi. Arresti convalidati per tutti e quattro gli indagati per la morte di Willy. Solo Belleggia ha ottenuto i domiciliari

dalla Redazione
Cronaca Roma

Restano agli arresti i quattro indagati per l’omicidio di Willy Monteiro Duarte, il 21enne della provincia di Frosinone ucciso, nella notte tra sabato e domenica, nel corso di una rissa a Colleferro, in provincia di Roma. Il gip di Velletri ha convalidato l’arresto, per concorso in omicidio preterintenzionale, dei fratelli Gabriele e Marco Bianchi (nella foto), Mario Pincarelli e Francesco Belleggia. Solo Belleggia, che ieri nel corso dell’interrogatorio di garanzia aveva ammesso di aver visto uno dei fratelli Bianchi nel luogo dell’aggressione, ha ottenuto i domiciliari, mentre gli altri tre indagati resteranno detenuti nel carcere di Rebibbia. I fratelli Bianchi, durante lo stesso interrogatorio, si sono difesi affermando di non aver “toccato” il 21enne e di essere, invece, interventi “per dividere una rissa”.