Sulla riforma Cartabia è in corso una trattativa con il Movimento 5 Stelle. Per il Sottosegretario Sibilia bisogna fidarsi del lavoro di Conte.

CARLO SIBILIA
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Giuseppe Conte conosce le posizioni dei gruppi parlamentari e sta lavorando per trovare una mediazione sulla giustizia”. Questo quanto scrive sui social il Sottosegretario di M5S all’Interno, Carlo Sibilia. “Non si tratta della finale degli Europei di calcio ma di una delicata discussione politica” e “sono certo che nessuno sia disposto ad accettare che vi siano sacche d’impunità in Italia: in particolare se si tratta di mafia” si legge nel messaggio social dove si sottolinea che “tutti invece riconosciamo la necessità di avere tempi certi per la giustizia come condizione imprescindibile per accelerare gli investimenti nel post-pandemia”.

“Giuseppe Conte bene ha fatto a rappresentare al Presidente Draghi le proposte del MoVimento 5 Stelle nel tentativo di superare la logica delle bandierine” ha continuato a spiegare Sibilia convinto che “una giustizia affidabile, decisa e veloce deve essere la priorità per tutti a prescindere dal colore politico”. Peccato che non tutti in Parlamento sembrano pensarla così tanto che il Sottosegretario, togliendosi i sassolini dalle scarpe, ricorda che “se si alzano continuamente i toni, nessuna mediazione sarà mai sufficiente per le tifoserie; se invece si usa equilibrio si può raggiungere un accordo soddisfacente” per questo “evitiamo di basarci sul titolo di qualche giornale per dare un giudizio su ogni argomento e fidiamoci del Presidente – e avvocato – Conte”.