Salvini resuscita pure Giannini

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Marco Castoro

Chi aveva ancora un minimo dubbio può toglierselo dalla mente: Matteo Salvini è sinonimo di share. I conduttori dei talk politici, che stanno vivendo una stagione più arida del Sahara, l’hanno capito e ogni settimana se lo litigano. Due settimane fa era da Floris e DiMartedì ha sfiorato il sorpasso su Ballarò. Senza spot l’avrebbe già fatto. Ma l’altra sera Salvini era ospite del talk di Raitre, mentre su La7 c’erano Landini e la compagnia dei soliti noti. Ebbene la vittoria di Ballarò nello scontro diretto è stato schiacciante: 1.847.000 spettatori e l’8% di share per Giannini contro 1.087.017 e il 4,68% di Floris che alla fine è stato quasi doppiato. Anche se va detto che i due talk messi assieme hanno fatto lo stesso share dell’ultima puntata di Made in Sud su Raidue (12,72%). Stasera Salvini è da Bruno Vespa a Porta a Porta.

GIANNINI CONDUTTORE: BOCCIATO
Il giornalista non è un mestiere solo. Ne racchiude almeno una mezza dozzina. C’è il giornalista della carta stampata (che a sua volta si divide in tanti “sottotitoli”), quello radiofonico, quello televisivo, il blogger, l’addetto stampa. E via scrivendo. Quindi non è lecito dare per scontato che un ottimo vicedirettore di Repubblica sia un bravo conduttore tv. Massimo Giannini è un giornalista doc. Le sue interviste sono sempre efficaci, ma la sua conduzione di Ballarò lascia alquanto a desiderare. Non riesce a tenere in pugno la situazione con gli ospiti. C’è chi parla e sparla per minuti e chi invece è costretto a esprimersi a singhiozzi per le interruzioni a raffica a cui viene sottoposto il filo del suo discorso. Tra l’altro è proprio lo stesso Giannini che spesso incalza l’interlocutore che decide di tartassare. E lascia tanto spazio ai logorroici.

PALINSESTO INTELLIGENTE
La rinascita di Raidue prosegue. Una gestione oculata dei palinsesti sta permettendo anche a trasmissioni di seconda serata, che appena un anno fa facevano il 3% di share, di arrivare a exploit del 9,68% con 654.000 spettatori di media. Stiamo parlando di 2Next Economia e futuro condotto da Annalisa Bruchi che ha sfruttato a meraviglia il traino di Made in Sud. Anche l’economia può diventare una materia nazional-popolare se spiegata in tv con schede, linguaggi moderni e la presenza gradita di Dario Vergassola.

GIURIE NEL MIRINO
Dopo lo sfogo di Valerio Scanu contro i giurati di Tale e Quale Show, anche Marisa Laurito c’è andata giù pesante contro la giuria di Ballando con le stelle. Definita insopportabile e fasulla da Marisona sulle colonne di Diva e Donna. Tuttavia, nonostante il travaso di bile per l’eliminazione, la Laurito si è potuta consolare sulla bilancia: ha perso 8 chili.

RASSEGNA E RASSEGNATI
La rassegna stampa televisiva è diventata ormai un appuntamento imperdibile per addetti ai lavori e non. I lettori de La Notizia che guardano l’Edicola di SkyTg24 sono sicuri di vedere il loro giornale soltanto quando lo spazio è condotto da Marco Piccaluga o da Paolo Fratter. Quando invece ci sono Alessio Viola o Valentina Bendicenti non c’è speranza: La Notizia viene censurata. Chissà perché…

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA