Sciopero 20 maggio 2022 a scuola: motivazioni e Nota del Ministero

Sciopero 20 maggio 2022 a scuola
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sciopero 20 maggio 2022 a scuola: un’intera giornata di agitazione per tutto il comparto scolastico. Ecco le motivazioni e chi ha aderito allo stop.

Sciopero 20 maggio 2022 a scuola: motivazioni

Venerdì 20 maggio 2022 è stato indetto da Sidl (Sindacato Italiano Diritti dei Lavoratori) uno sciopero per la scuola. La manifestazione, che risulta in programma per l’intera giornata, interesserà tutto il personale docente, Ata ed educativo delle scuole statali di ogni ordine e grado.

Le motivazioni dello sciopero sono principalmente tre:

  • Contro la Riforma del Reclutamento dei Docenti
  • A favore degli Assistenti Tecnici che in questi ultimi anni hanno dovuto svolgere mansioni extra e dei compiti non adeguatamente riconosciuti a livello economico e professionale
  • Per chiedere il Buono Pasto per gli insegnanti che risultano essere in servizio all’ora di pranzo

La Nota del Ministero

Nella Nota pubblicata dal Ministero ci sono tutte le informazioni nel dettaglio. Si legge in particolare da tutti quelli che si sono uniti alla protesta:

  • Confederazione Cub: “tutti i settori pubblici e privati su tutto il territorio nazionale”;
  • SGB – Sindacato Generale di Base: “tutti i settori pubblici e privati su tutto il territorio nazionale”;
  •  FISI – Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali: “tutte le aziende pubbliche e private”;
  •  Unione Sindacale Italiana – USI CIT (Parma): tutto il lavoro dipendente pubblico e privato;
  •  Adesione USI – LEL (Modena) allo sciopero indetto da Unione Sindacale Italiana: “tutto il personale
    dipendente pubblico e privato”;
  •  Adesione USI – Educazione (Milano) allo sciopero indetto da USI – CIT: “tutto il lavoro dipendente
    pubblico e privato”;
  •  USI – Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912:”tutto il personale a tempo determinato e
    indeterminato, con contratti atipici e precari” con adesione di Usi Ait Scuola e Usi Surf;
  •  SI Cobas: “tutte le categorie del lavoro privato e pubblico”;
  •  SIDL: “personale docente, ata ed educativo, a tempo determinato e indeterminato, delle istituzioni
    statali”;
  •  Cib Unicobas: “tutti i lavoratori a tempo determinato e indeterminato, anche se occasionali, dei settori
    privati e pubblici”;
  •  Cobas Scuola Sardegna: “tutti i lavoratori a tempo determinato e indeterminato, anche se occasionali, dei
    settori pubblici e privati”;
  •  Al Cobas, Cub Pubblico Impiego, FAO (Federazione Autisti Operai), Lavoratori Metalmeccanici
    Organizzati, Sindacato Generale di Classe, Slaiprolcobas, Sindacato Operai Autorganizzati: “tutti i
    settori pubblici e privati di tutto il territorio nazionale”.

 

Leggi anche: Sciopero SDA 20 maggio 2022: quali sono i motivi della protesta