Sciopero 28 aprile a Milano, Roma, Napoli, Torino e Bologna, fermi trasporti e mezzi pubblici: gli orari

Sciopero 28 aprile
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sciopero 28 aprile: sono previste criticità nelle più grandi città per quanto riguarda mezzi di trasporto pubblico. Dopo le proteste del 22 aprile, ecco che a pochi giorni sono previste altre agitazioni.

Sciopero 28 aprile a Milano, Roma, Napoli, Torino e Bologna

Nella giornata di venerdì 22 aprile 2022, Al Cobas e Usb lavoro privato hanno proclamato uno sciopero nazionale di 24 ore in tutta Italia che riguarderà il settore del trasporto. A pochi giorni dall’iniziativa, Faisa Confail ha indetto un ulteriore sciopero della durata di quattro ore che coinvolgerà i lavoratori che aderiscono alla sigla sindacale e che si terrà il prossimo giovedì 28 aprile 2022.

La protesta promossa da Faisa Confail è estesa a tutto il territorio nazionale, secondo quanto riferito sul sito web afferente al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Dato il carattere nazionale dell’evento, le modalità di sospensione del trasporto saranno differenti a seconda del territorio.

Nel presentare e motivare lo sciopero nazionale di quattro ore, il comunicato ufficiale con il quale la sigla sindacale ha pubblicizzato la protesta afferma che la manifestazione è scaturita dall’esigenza di “rivendicare il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro di categoria scaduto nel 2017”.

Fermi trasporti e mezzi pubblici: gli orari

Le criticità riguardano i mezzi di trasporto nelle principali città italiane:

  • A Milano, lo sciopero nazionale del TPL di 4 ore riguarderà i lavoratori del Gruppo ATM S.p.A. Attenzione quindi per chi si sposta con la metropolitana rossa (M1), la verde (M2), la gialla (M3) e la lilla (M5) o con autobus e tram. “L’agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana sarà possibile nella fascia oraria dalle ore 8:45 alle ore 12.45” spiega in una nota Atm.
  • A Roma, il trasporto pubblico è a rischio dalle 8,30 alle 12,30, proclamato dal sindacato Faisa Confail. L’agitazione coinvolgerà la rete Atac (bus, tram, metropolitane, ferrovie ferrovie Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Nord), e le linee periferiche gestite dalla Roma Tpl.
  • A Napoli, i treni Eav dalle ore 18 alle ore 22, si fermano per «problematiche della centrale operativa linee flegree» e per «utilizzo del personale inidoneo controlleria sui treni, gestione personale linee flegree, turni dirigenti linee flegree, personale linee Suburbane Benevento-Cancello-Napoli, mancata manutenzione treni». La fascia a rischio è anche quella dalle ore 11:00 alle ore 15:00.
  • A Torino, invece, il sindacato Fast-Confsal ha proclamato per il 28 aprile dalle 20 alle 24, uno sciopero a livello cittadino, denunciando una situazione ormai inaccettabile nel settore Pulizie/Servizi Integrati/Multiservizi dell’appalto GTT.
  • A Bologna, Seta informa gli utenti del servizio di trasporto pubblico che per giovedì 28 aprile è stato proclamato uno sciopero aziendale di 4 ore da parte dell’ Organizzazione Sindacale USB Lavoro Privato.