Napoli, vedi Udine e poi … crolli. La Juventus vede lo scudetto. La Roma la zona Champions: i giallorossi vincono il derby con la Lazio (esonerato Pioli) e allungano su Fiorentina e Inter. Viola bloccati sul pari dalla Samp, nerazzurri schiantati dal Toro

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La trentunesima giornata del campionato di serie A è uno di quelle che fa segnare la svolta nel bene e nel male del campionato. Avanti la Juventus si porta a +6 sul Napoli caduto a Udine 3-1 con Higuain espulso e ora costretto a salvare più di una partita per la violenta reazione. La Juventus col minimo sforzo, 1-0 all’Empoli, porta a casa i tre punti e a sole sette giornata dalla fine ora sembra irraggiungibile per i partenopei.

Giornata decisiva anche per la zona Champions. La Roma vince il derby 4-1 e guadagna due punti sulla Fiorentina, fermata in casa (1-1) dalla Sampdoria, e tre sull’Inter che in casa viene infilzata dal Toro (1-2). Ora la squadra si Spalletti ha sette punti di vantaggio sui viola e otto sull’Inter. La sconfitta nel derby della Lazio costa la panchina a Pioli che è stato sostituito da Simone Inzaghi allenatore della Primavera.

Nelle zone basse della classifica punti importanti per Torino e Atalanta (2-1 al Milan). A quota 36 il passo verso la salvezza è di quelli importanti. Poi ci sono Udinese a 34 e Sampdoria a 33. Perdono invece le tre inseguitrici delle quali probabilmente se ne salverà una soltanto. Il Palermo si schianta perdendo 3-1 col Chievo e resta a 28 punti insieme al Carpi sconfitto in casa dal Sassuolo. A 27 punti il Frosinone travolto dal Genoa 4-0. E stasera chiude la giornata Bologna-Verona.