Si dimette il giudice del processo Ruby

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Si dimette il giudice Enrico Tranfa, presidente del collegio d’Appello che ha assolto Berlusconi nel processo Ruby. La decisione dopo aver firmato le motivazioni della sentenza, votata a maggioranza con il sì degli altri due giudici. Una sceltain aperta polemica con l’assoluzione dell’ex presidente del Consiglio. Lo ha fatto, secondo quanto riporta il Corriere della Sera, in dissenso con la sentenza presa a maggioranza con il si’ degli altri due giudici. E cosi’, dopo 39 anni di servizio, a 15 mesi dalla pensione, il magistrato ha lasciato anzitempo la toga. “Ho dato le dimissioni, punto”, ha affermato il giudice, “Ognuno pensi quel che vuole”. Solidarietà ha espresso il Partito democratico, mentre Forza Italia lo ha accusato di essere fazioso.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Per la sinistra dei Tafazzi non c’è cura

Inutile nascondersi dietro alibi o rimpianti: il vaccino per il Covid l’hanno trovato ma per l’autolesionismo della Sinistra non c’è cura. A destra, dove Salvini e Meloni non si parlano e Forza Italia ormai ha poco da dire, come al solito si presenteranno con candidati

Continua »
TV E MEDIA