Si tuffa nel laghetto della cava di Rocchetto a Milano e non riemerge: 29enne scomparso, ricerche in corso

Si tuffa nel laghetto della cava di Rocchetto a Milano e non riesce più a tornare a galla. Si cerva il 29enne scomparso.

Si tuffa nel laghetto della cava di Rocchetto a Milano e non riesce più a tornare a galla. Forze dell’ordine, sanitari e la squadra sommozzatori dei vigili del fuoco sono impegnati nelle ricerche del 29enne di origini rumene scomparso.

Si tuffa nel laghetto della cava di Rocchetto a Milano e non riemerge: 29enne scomparso, ricerche in corso

Si tuffa nel laghetto della cava di Rocchetto a Milano e non riemerge: ricerche in corso

Un giovane uomo di 29 anni si è tuffato nel laghetto della cava di Rocchetto a Milano nella notte tra sabato 6 e domenica 7 agosto, senza più riemergere. Pare che il ragazzo di origine romene si sia tuffato in acqua sopraffatto dal caldo torrido, esasperato dalla grigliata organizzata insieme a un gruppo di amici nell’area verde situata alla periferia sud ovest del capoluogo lombardo.

Dopo essersi immerso nella cava, tuttavia, il 29enne non è più risalito a galla, destando panico e preoccupazione tra gli amici che hanno subito provveduto ad allertare i sanitari del 118 e le forze dell’ordine. Sul posto, poi, si sono recati anche i vigili del fuoco con una squadra di sommozzatori. A partire dalla mattinata di domenica 7 agosto, l’area viene sorvolata con un elicottero nella speranza di riuscire a individuare il giovane.

29enne scomparso: casi analoghi

Un episodio analogo si è verificato nella giornata di giovedì 4 agosto, quando un turista neozelandese di 64 anni è annegato nel lido di Villa Geno. Pare che l’uomo abbia avvertito un malore improvviso che lo avrebbe portato a profondare sul fondo dello specchio lacustre in presenza di moglie e figlio. Sul luogo dell’incidente, si sono recati i sommozzatori e i sanitari del 118. Sul posto, erano arrivati anche un elicottero dei pompieri decollato da Malpensa e gli agenti della polizia locale che hanno effettuato i rilievi necessari per ricostruire la dinamica dell’accaduto.

I paramedici, tuttavia, hanno constatato il decesso del 64enne dopo averne recuperato il corpo e averlo riportato a riva. Le manovre di rianimazione effettuate, infatti, si sono rivelate vane.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram