Sky fa infuriare Mediaset

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Marco Castoro

Non è proprio un periodo felice quello attuale per Maria De Filippi. Alla signora della tv, una dopo l’altra, le stanno sfilando le apparizioni in tv. Dopo la striscia pomeridiana di Amici che Mediaset ha ceduto a Real Time, il canale di Discovery Italia, ecco che arriva un altro smacco. Sky si è portata via Italia’s Got Talent, il programma di Canale 5 baciato dagli ascolti (ha raggiunto anche 35% di share).
Che cosa è successo? In pratica Mediaset ha deciso di non rinnovare il contratto con Fremantle Media per l’utilizzo del format internazionale. L’azienda di Cologno ha parlato di una manovra scorretta, giudicando inaccettabili le condizioni richieste dal detentore del diritto: “Pretendeva di triplicare il costo di ogni puntata del programma senza alcuna motivazione razionale”.
“L’impianto artistico e produttivo che ha costituito l’efficacia della trasmissione – fanno sapere dal Biscione – è stato infatti creato da Mediaset e Fascino fin dall’esordio: una giuria composta da numeri uno, l’attenta selezione dei concorrenti, la forza unica di Canale 5 che lo porta nelle case degli italiani. Se altri sono disposti ad accettare condizioni capestro pur di sottrarre un successo al grande pubblico della tv gratuita, si accomodino. Mediaset procederà sulla propria strada”.
Chi sono gli altri? Sky, ovviamente.
L’emittente di Murdoch ha fatto un’offerta alla società di produzione di Lorenzo Mieli (figlio di Paolo) sullo stile di quella che fece De Niro nel film il Padrino. Di quelle che non si possono rifiutare. Stavolta niente pistola ma un bel pacchetto di bigliettoni: 75 milioni per tre anni di X-Factor (altro programma prodotto da Fremantle Media) e due anni di Italia’s Got Talent. 50 milioni per il programma di Simona Ventura e 25 per quello che Canale 5 ha portato al successo.
I conduttori e la giuria – tutti personaggi blindati da Mediaset – non seguiranno il format del programma che emigrerà sul satellite. Tra l’altro bisognerà fare i conti anche con gli ascolti. Sarà un grande successo se il 35% di Canale 5 si trasformerà in un 4% sul satellite.
Per il futuro Mediaset rilancerà il format La Corrida che gli appartiene. E il nuovo programma sarà fatto tutto in casa. Chissà se il male estremo non possa servire a convincere l’azienda di Cologno che spesso le pietanze cucinate nella trattoria fatta in casa sono più appetitose di quelle dei grandi ristoranti.

La Casalegno si sposa e diventa famiglia Mediaset
Elenoire Casalegno, ospite di Verissimo, conferma la decisione di convolare a nozze con il manager di Mediaset Sebastiano Lombardi. A Silvia Toffanin racconta: “Siamo amici da 16 anni, ma tra noi c’è sempre stata una speciale alchimia. Nessuno però, fino ad un anno fa, si era spinto oltre”.

Vedi Santoro e poi il carcere
Il falso pentito Vincenzo Scarantino è stato preso in cattura dalla squadra mobile di Torino al termine di Servizio pubblico. Fermato in macchina, perquisito e arrestato dopo la sua ospitata nel programma di Michele Santoro trasmesso su La7. Scarantino stava tornando in albergo a bordo di un’auto con autista della produzione, ma fuori dagli studi di Cinecittà lo aspettavano due volanti e tre auto civetta: paletta rossa e “venga con noi”. Poi gli agenti hanno caricato l’ex collaboratore di giustizia, portandolo via. Il pm ha spiegato che è stato catturato dopo il programma perché irreperibile da due mesi. Secondo l’accusa nel novembre 2013 avrebbe abusato in comunità di una ragazza con problemi.