Slava, il rapper di origini ucraine che racconta la guerra sui social

Slava
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Slava è un rapper di origini ucraine che ha iniziato a raccontare la guerra subito dopo l’invasione della Russia. Ha utilizzato i social per provare a dare un aiuto alla sua gente.

Slava, il rapper di origini ucraine

Slava, all’anagrafe Vyacheslav Yermak, classe 1994 è un rapper bresciano di origini ucraine e in particolare della città di Kharkiv. Ha iniziato ad avvicinarsi ed appassionarsi alla musica all’età di 16 anni, mentre frequentava il Liceo Scientifico.

Attraverso i social, si è fatto notare grazie soprattutto al suo talento. Ha infatti duettato con Frah Quintale, altro rapper, e insieme al Producer Drillionaire è riuscito a trovare una musicalità interessante. Slava, infatti, ha fuso elementi della musica popolare dell’Est Euopa con le sonorità tipiche del nostro hip hop e della nostra trap, diventando così un artista unico. Tra i suoi successi musicali c’è il brano Zingarata. 

Il rapper racconta la guerra sui social

Slava, immediatamente lo scoppio del conflitto in Ucraina, ha iniziato il suo reportage social a distanza su Instagram per raccontare ma anche mostrare la realtà dei fatti: “Questa cosa è partita casualmente con qualche storia su Instagram; poi la gente, vedendo che avevo fonti e materiale interne al Paese, ha iniziato a consultarmi e si è creato un passaparola con i tag nelle mie storie“, ha spiegato il rapper a IlFattoQuotidiano.it.

Poi è passato su Twitch e ha raccolto 11mila euro da donare in parte all’esercito ucraino, in parte alla Croce Rossa per poter affrontare quest’emergenza. Inoltre, nei giorni scorsi ha organizzato delle raccolte di beni di prima necessità per poter dare un supporto sul campo alle persone in difficoltà.