Solo il calcio fa meglio di Benigni. Dieci Comandamenti, ascolti super: oltre 9 milioni. Il premio Oscar batte pure Don Matteo e le fiction

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Roberto Benigni colleziona un altro grandissimo ascolto ma non si migliora. Nella prima parte del monologo sui Dieci Comandamenti il premio Oscar ha inchiodato davanti allo schermo di Raiuno una media di 9 milioni 104mila spettatori (share del 33,23%). Un risultato che non riesce però a ripetere gli exploit dell’esegesi dell’Inno di Mameli (15,3 milioni con il 50% per la serata di Sanremo che ospitò l’attore) e dello show sulla Costituzione, La più bella del mondo (12,6 milioni e 44% a dicembre 2012). Tuttavia gli oltre 9 milioni del Cardinale Benigni sono un ottimo risultato.

I PIÙ VISTI NEL 2014
Nel 2014 meglio dei Dieci Comandamenti hanno fatto le tre partite degli azzurri ai Mondiali, la prima serata del Festival di Sanremo (10.938.143, share 45,93%), Italia-Croazia per le qualificazioni agli Europei (10.064.916, 36,44%) e Roma-Juve di Coppa Italia (9.333.314, share 31,13%). Le tre partite Mundial sono andate così: Italia-Uruguay 16.040.000 telespettatori, pari al 67.92%; Costarica 15.872.000 telespettatori, share 67,19%: Inghilterra 12 milioni 770 mila spettatori pari ad uno share del 70.46%, partita cominciata a mezzanotte).

BATTUTE FICTION E CONTE
Don Matteo e Un’altra Vita, le fiction di Raiuno più viste nel 2014 sono state battute dalla performance del premio Oscar, che ha fatto più ascolti perfino di Italia-Olanda del 4 settembre scorso, la prima partita di Conte ct azzurro.

IL TOP
Nel 2013 invece la trasmissione televisiva più vista nel 2013 è stata la diretta dell’elezione di Papa Francesco andata in onda a reti unificate il 13 marzo: 21.382.000 ascoltatori hanno seguito le telecronache da Piazza San Pietro (lo share è stato dell’82,7%).

BENIGNI COME CELENTANO
I Dieci Comandamenti di Benigni hanno ottenuto lo stesso exploit che ottenne al primo passaggio su Canale 5 Rock Economy con Adriano Celentano l’8 e il 9 ottobre 2012 (9.011.000 pari al 32,31% di share).