Solo Renzi spinge Ballarò fuori dal tunnel

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Angelo Costa

Ci sono poche persone che sono convinte che una rondine faccia primavera. Una è sicuramente il direttore di Raitre, Andrea Vianello. Dopo una stagione che sta vedendo i talk affondare inesorabilmente negli ascolti, sotto i colpi dell’antipolitica, ecco che un colpo di reni di Ballarò si trasforma nel nuovo Inno alla gioia di Raitre. I 4.465.000 telespettatori e uno share medio del 17,47% ottenuti dal programma di Giovanni Floris si sono trasformati in oppio per Vianello: «Il risultato conferma la vitalità e la forza del talk più autorevole della televisione italiana, in controtendenza con chi sostiene che il genere sia in crisi». Sul fatto che Floris e Santoro siano gli unici che tengono non ancora ammainata la bandiera del talk non ci sono dubbi, tuttavia tutto si può dire meno che questo genere di programmi non sia in difficoltà. L’exploit di martedì è anche frutto della prima intervista di Matteo Renzi da segretario del Pd. Poche ore dopo una tornata elettorale il livello di interesse e di curiosità sono ancora elevati.

Zoro infilza Vespa
Ma per un Renzi che funziona a Ballarò ci sono altri quarantenni che fanno flop. Quelli ospitati da Porta a Porta non hanno fatto volare Vespa. La puntata ha registrato una media di 1.112.000 telespettatori per uno share del 11.19% . Ha totalizzato meno spettatori di Gazebo (1.268.000) con Diego Bianchi, in arte Zoro, su Raitre.

Sottile varca la Linea Gialla
Salvo Sottile ha raggiunto il proprio record stagionale di ascolti: 3,28% di share con poco meno di 700 mila spettatori di media. Il programma ha raggiunto dei picchi di quasi un milione di spettatori (976.223 alle 21.57) e del 6,11% di share (a mezzanotte e 11 minuti).

La Costamagna entra nel crimine
Dal 16 dicembre sarà on air in esclusiva su Sky alla posizione 117 Crime+Investigation, il canale di A+E Networks dedicato al real crime, con documentari, serie tv ed eventi speciali dedicati ai casi di cronaca nera italiana e internazionale. Dal 30 gennaio ci sarà anche Luisella Costamagna, che introdurrà Giovani a rischio, serie che racconta il progetto di riabilitazione dedicato ad alcuni adolescenti con problemi di criminalità.

Albano e Romina all’esame del cda
Fra i programmi di intrattenimento nel palinsesto di Rai1, all’esame oggi del cda di Viale Mazzini, assieme ai soldi per la fiction, figurano una serata della coppia riunita Romina e Albano, uno show con Massimo Ranieri, il talent per comici Non ci resta che ridere, uno spettacolo con Enrico Brignano, l’atteso Italian tabloid che farà ripercorrere la storia d’Italia con tanto di misteri e segreti, il ritorno di The voice su Rai2.