Soul System con l’X Factor. La band veronese vince la decima edizione: trionfo per Alvaro Soler. Solo quarta Rochelle, la grande favorita della vigilia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

I Soul System hanno vinto la decima edizione di X Factor. L’energica band veronese, guidata da Alvaro Soler, ha sbaragliato la concorrenza nella finale al Mediolanum Forum di Assago. L’ultimo atto del talent di Sky è iniziato subito con una sorpresa: la sensuale Roshelle, una delle artiste di Fedez e grande favorita alla figlia della finale, è stata subito eliminata, piazzandosi al quarto posto. A quel punto, persa l’indiziata numero uno alla vittoria, ha regnato l’incertezza tra i Soul System, Eva (di Manuel Agnelli) e Gaia (l’altra allieva di Fedez.

Sul gradino più basso del podio è salita proprio Eva: non sono bastate le sue performance da brivido, in particolare il duetto con Carmen Consoli è stato un vero capolavoro. A quel punto sono rimasti solo Gaia, 19 anni ma voce e padronanza del palco da veterana, e i Soul System a contendersi il titolo della decima edizione di X Factor. Alla fine l’ha spuntata il gruppo veronese, capace di incendiare gli animi del pubblico con un’adrenalina naturale trasmessa nota dopo nota in un mix di rap e melodia.

L’ultima puntata del talent ha visto la presenza di grandi ospiti, come sempre. Il grande colpo della decima edizione è stato senza dubbio Luciano Ligabue: il cantautore emiliano ha presentato il suo ultimo successo, G come Giungla. Ma al di là delle star, la competizione ha catturato l’attenzione. Con i Soul System che hanno portato a casa un trionfo, che significa un contratto con il colosso della discografia, Sony.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Garantisti con tutti tranne che con Grillo

Se pensate che la bava alla bocca dei peggio giustizialisti sia vergognosa date prima un’occhiata al veleno dei meglio garantisti, di destra e di sinistra, difensori a oltranza della nipote di Mubarak e sostenitori di partiti dove più delinquenti arrestano più ne arrivano, e non

Continua »
TV E MEDIA