Sparatoria in metro a New York: trovate 6 bombe inesplose, almeno 13 i feriti. Caccia al sospetto attentatore

Sparatoria in metro a New York
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sparatoria in metro a New York: arrivano notizie concitate. Secondo il dipartimento di polizia di New York, ci sarebbe stata una sparatoria nella metro di Brooklyn. Si indaga anche su 6 bombe trovate inesplose. “La situazione è in via di sviluppo, sono stata aggiornata e sto seguendo da vicino. I primi soccorritori sono sul posto e continueremo a lavorare per fornire aggiornamenti mentre l’indagine continua”, ha scritto su Twitter la governatrice dello stato di New York, Kathy Hochul.

Sparatoria in metro a New York: cos’è successo

Secondo le prime notizie che arrivano, alcune persone sarebbero rimaste ferite in una sparatoria all’interno della metro a Brooklyn. Il dipartimento di polizia di New York ha lanciato immediatamente l’allarme comunicando alle persone di evitare la zona della 36esima strada e della 4th Avenue.

La CNN parla invece di 13 feriti. A sparare sarebbe stata invece una persona con una maschera antigas e un giubbino arancione, che sarebbe ora ricercata. Le prime immagini che stanno giungendo, descrivono la situazione così come il panico nella stazione, con persone insanguinate sulla banchina e i soccorsi in arrivo. Persone stese a terra sulla banchina che cercano di tamponare il sangue con magliette e camicie. Gli scatti mostrano anche lunghe scie di sangue sul pavimento della stazione proprio di fronte a un vagone della metropolitana fermo. Secondo Cnbc, nel momento in cui la sparatoria è iniziata alcuni feriti si sono lanciati in un treno che stava passando per scappare.

Trovate 6 bombe inesplose ed è caccia all’attentatore

Secondo quanto si apprende, le forze dell’ordine starebbero investigando anche su alcuni ordigni rinvenuti nel luogo dell’accaduto. In mattinata, le forze dell’ordine erano state allertate per la presenza di fumo in metropolitana. Tuttavia, la polizia afferma di non aver trovato ‘ordigni esplosivi attivi’.

Sull’attentatore è stato fornito anche un identikit: secondo la CNN precisa che si tratti di un uomo che indossava una maschera antigas, un giubbino arancione e vestito come un dipendete della metropolitana. L’uomo avrebbe lanciato una bomba lacrimogena per poi cominciare a sparare. Non sono chiari i motivi, ma l’ipotesi di matrice terroristica non si esclude. Sul posto si trovano sia Fbi sia agenti dell’antiterrorismo. Dunque, è ora caccia all’uomo da parte della polizia.

Le ultime notizie, riferiscono dell’area di Sunset Park, vicino alla metro completamente bloccata e la polizia ha messo a disposizione un numero per possibili informazioni sull’incidente, soprattutto per la condivisione di video che potrebbero aiutare a identificare il sospetto.

Secondo il New York Post, un testimone della sparatoria nella metropolitana di New York avrebbe riferito che il sospetto è un uomo afroamericano alto circa un metro e 65 centimetri.