Staffetta dopata alle Olimpiadi di Pechino 2008. La Giamaica di Usain Bolt perde la medaglia d’oro. Positivo il velocista Carter

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dopo oltre otto anni la Giamaica perde la medaglia d’oro conquistata alle Olimpiadi di Pechino del 2008 nella staffetta 4×100. Medaglia che perde, quindi, anche il super campione Usain Bolt che correva in quella super staffetta. La squalifica della staffetta giamaicana è arrivata per positività al doping di Nesta Carter, uno dei quattro componenti della squadra. Bolt perde quindi una delle due medaglie conquistate in quell’Olimpiade. Complessivamente sono nove le medaglie, da oggi otto e tutte d’oro, del super velocista conquistate nelle competizione a cinque cerchi.

Il Comitato olimpico internazionale ha reso pubblica oggi la decisione maturata. Il velocista giamaicano Carter, secondo quanto riferito dalla Bbc, sarebbe uno dei 454 casi di doping venuti fuori dopo i nuovi test effettuati dal Comitato olimpico l’anno scorso. Carter è risultato positivo alla methylhexaneamina. La medaglia tolta alla Giamaica è stata quindi assegnata a Trinidad e Tobago. L’argento al Giappone, mentre a salire sul podio, ormai inaspettatamente, è il Brasile.