Starlink, Musk stacca la spina a Zelensky

SpaceX ha impedito all'esercito ucraino di utilizzare la rete di satelliti Starlink per controllare i droni.

SpaceX, la compagnia Usa di Elon Musk che fornisce connettività internet attraverso i satelliti Starlink, ha preso provvedimenti per impedire all’esercito ucraino di utilizzare i suoi servizi per controllare i droni.

SpaceX ha impedito all’esercito ucraino di utilizzare la rete di satelliti Starlink per controllare i droni

SpaceX, che ha fornito gratuitamente all’esercito ucraino migliaia di kit per le comunicazioni a banda larga, “non è mai stato pensato per essere utilizzato come arma”, ha dichiarato il presidente della stessa azienda americana, Gwynne Shotwell.

L’Ucraina, secondo riferiscono i media internazionali, ha fatto uso dei velivoli senza pilota per individuare le posizioni nemiche, per indirizzare i proiettili a lungo raggio a lungo raggio e sganciare bombe collegandoli attraverso i satelliti della rete Starlink.

“Ci sono cose che possiamo fare per limitare la loro capacità di farlo”, ha detto Shotwell, riferendosi all’uso di Starlink con i droni. “Ci sono cose che possiamo fare e che abbiamo fatto”. Shotwell ha rifiutato di dire quali misure SpaceX abbia adottato.

SpaceX: “Il nostro intento non è mai stato quello di farli usare per scopi offensivi”

L’uso di Starlink con i droni va oltre l’ambito di un accordo che SpaceX ha stipulato con il governo ucraino, ha detto Shotwell, aggiungendo che il contratto era destinato a scopi umanitari, come la fornitura di Internet a banda larga a ospedali, banche e famiglie colpite dall’invasione russa. “Sappiamo che i militari li usano per le comunicazioni, e va bene”, ha detto. “Ma il nostro intento non è mai stato quello di farli usare per scopi offensivi”.