Suppletive Roma, la Matone sarà la candidata del centrodestra. Salvini: “È l’espressione migliore per quello che il Pd ritiene un suo territorio”

Centrodestra Matone
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’ex magistrato Simonetta Matone sarà la candidata ufficiale del centrodestra per le elezioni suppletive del seggio di Roma 1, rimasto vacante dopo l’elezione a sindaco della Capitale di Roberto Gualtieri. Matone fu candidata come prosindaco accanto al candidato sindaco Enrico Michetti per il centrodestra alle ultime amministrative di Roma (leggi l’articolo).

“Lo sto facendo per Roma e sono pronta. I passaggi politici che ci attendono nei prossime tre mesi richiedono preparazione e per me sarà un enorme supplemento di lavoro” ha dichiarato l’ex magistrato, capogruppo della Lega in Campidoglio. “Un collegio elettorale come quello di Roma Centro – ha aggiunto la Matone -, da sempre laboratorio politico nazionale, non deve essere trattato come una ‘eredità’ di famiglia. Prima Gentiloni, poi Gualtieri, ora D’Elia si candidano per la ‘successione’ con il Pd. Il Centrodestra unito, se gli elettori torneranno a votare, dimostrerà di essere l’alternativa e il futuro per il Governo del Paese”

Quella della Matone, per il leader della Lega Matteo Salvini che l’aveva caldeggiata (leggi l’articolo), è una “candidatura romana, di persona che vive, lavora e fa la spesa nella zona dove si voterà”. “Abbiamo scelto una persona nota e stimata – ha aggiunto l’ex pm -, ritengo sia l’espressione migliore per quello che il Pd ritiene un suo territorio. Ma io dico ‘mai dire mai’ a chi dice che il Pd ha già vinto, che è un collegio già perso per noi”.