Il Biscione in un covo di serpi. Il calo di share accende le scintille. Iene nel mirino Panicucci sotto processo. Liguori può fare tutto

di Marco Castoro

Povero Biscione, non bastavano le serpi. Ora ci si mettono pure le Iene a creare problemi. All’interno dell’azienda di Cologno Monzese le scintille sono all’ordine del giorno. La settimana di Sanremo, se non altro, ha dato un po’ di respiro alle produzioni, ma è stato un bagno di sangue per gli ascolti. Come era stato messo in preventivo. Non a caso la ritirata è sembrata una mossa scontata per salvare le truppe. Di nodi al pettine, tuttavia, ce ne sono diversi. E non tutti facilmente risolvibili. Anche perché vanno a urtare la suscettibilità di divi e dive. Se il buongiorno si vede dal Mattino non è un buongiorno come quello degli anni passati. La trasmissione di Federica Panicucci ha perso un paio di punti di share rispetto al passato. I responsabili hanno provato a spostare gli spazi alla ricerca di incastri migliori. Ma ogni tentativo è finito col ritornare al punto di partenza. La Panicucci ormai si è intestardita sulla cronaca nera e ha abbandonato la cronaca rosa e il gossip, che alla casalinga di Voghera non dispiaceva vedere. Ma la voglia matta di inseguire la nemica giurata Barbara d’Urso e soprattutto l’aspirazione covata in silenzio di fare le scarpe a Gianluigi Nuzzi a Quarto grado, si sono ormai impossessati della sua anima. Ma per qualcuno ai piani alti la Panicucci sta diventando un problema. Tuttavia la signora del mattino può vantare ancora un elevato credito per resistere alla tempesta.

Read more