Terremoto in sella al Cavallino

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Colpo di scena clamoroso a Maranello. Stefano Domenicali, capo della gestione sportiva della Ferrari,  ha rassegnato le dimissioni.
Una decisione che in qualche modo era stata preannunciata dallo stesso presidente Luca Montezemolo, intervenuto venerdì scorso a Maranello alla presentazione dei nuovi spazi del museo Ferrari:

 Il sostituto scelto da Luca Cordero di Montezemolo è Marco Mattiacci, ex presidente di Ferrari Nord America.
Domenicali lascia dopo i pessimi risultati delle ultime stagioni. Un trend assai negativo, confermato dal pessimo inizio del Mondiale 2014 in cui è stato evidente il divario con Mercedes.
Domenicali, che era subentrato nel ruolo a Jean Todt a fine 2007, ha vinto al muretto il titolo costruttori del 2008, quello del Mondiale sfuggito a Felipe Massa all’ultima curva del GP del Brasile.
Risultato analogo nel 2010, quando il titolo svanì tra le mani di Fernando Alonso per una scelta tattica errata al Gp di Abu Dhabi.