Terzigno, 31enne uccisa davanti una scuola. I Carabinieri a caccia del marito: la donna lo aveva denunciato per maltrattamenti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Uccisa davanti a una scuola. È morta così a Terzigno (Napoli), una donna di 31 anni che aveva accompagnato sua figlia a scuola.

La vittima si chiamava Immacolata Villani ed era sposata. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la donna, dopo aver lasciato nell’istituto la figlia, si è attardata a parlare davanti alla scuola con un uomo, che poi avrebbe estratto una pistola e sparato un solo colpo prima di allontanarsi. I Carabinieri stanno cercando di rintracciare il marito, denunciato qualche tempo fa proprio dalla 31enne per maltrattamenti che l’avevano portata a trasferirsi con la figlia a casa di suo padre.

La salma della donna è stata portata via tra gli applausi. Sul posto, in un clima di incredulità, oltre alle forze dell’ordine, ci sono i parenti e qualche curioso.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Le nomine per tutte le stagioni

Evitando le buche più dure – vedi le parole gravissime del sottosegretario Durigon – Draghi si tiene buono il Parlamento fotocopiando senza il fuoco di sbarramento visto con Conte la stessa prudenza sulla pandemia del suo predecessore. Merito di una situazione sanitaria che migliora, ma

Continua »
TV E MEDIA