Toffanin come De Filippi. Imbattibili

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Marco Castoro

In casa Berlusconi c’è finalmente una donna che si siede a tavola senza chiedere la luna. Se ne sta al suo posto con discrezione. Non pretende un seggio in politica, né un ruolo da manager in azienda e neanche una conduzione in prima serata. Riesce perfino a stare fuori da tutte le polemiche. Verrebbe da dire una moglie ideale. Ma c’è di più. Silvia Toffanin è anche brava. Il suo programma del sabato pomeriggio, Verissimo, va a gonfie vele da diversi anni. Quest’anno ha stabilito anche un record di ascolti. Puntata dopo puntata macina share spianando i competitor: 28 vittorie in 28 puntate! Con una media stagionale del 17% (3 punti in più della scorsa stagione) e di 2.173.000 spettatori. Riesce a sedurre il pubblico femminile senza parlare di abiti da sposa, cure dimagranti, trucco e ritocco. L’idea di dare spazio alla cronaca nera o alla politica non la sfiora nemmeno. Nel suo occhio di bue ci sono i protagonisti del mondo delle spettacolo. Intervistati e raccontati con servizi curati con una precisione quasi maniacale. Ha ospitato in questa stagione Cher, Ron Moss, Michael Bublè, Paolo Sorrentino, Laura Pausini, Kevin Prince Boateng e Belen Rodriguez (intervista esclusiva prima del matrimonio). Morale della favola: Pier Silvio Berlusconi può essere fiero della sua compagna. Il premio aziendale se l’è meritato.

Per Suor Cristina 4,3 milioni
La serata di mercoledì ha visto un testa a testa tra due fiction, Il medico in famiglia di Raiuno e Il segreto di Canale 5. Ma quando a The Voice ha cantato Suor Cristina tutti hanno cambiato canale. Alle 22:46 la religiosa popstar ha inchiodato davanti al piccolo schermo 4 milioni  e 291 mila individui, raggiungendo il 16,40% di share. Il picco del talent di Raidue, che in media è stato visto da 3 milioni e 311 mila teste (14,21%). Suor Cristina ha superato come ascoltatori anche il primo episodio della fiction con Lino Banfi (4 milioni 156 mila spettatori e uno share del 14.32%).  Di poco sotto la soglia del 10% su Rai3 il programma di Federica Sciarelli «Chi l’ha visto?», visto da 2 milioni 694 mila spettatori (9,98% di share). Poco baciato dai numeri il ritorno al mercoledì del talk di Gianluigi Paragone su La7. La gabbia ha chiuso con una media di 663 mila telespettatori, pari al 2,85%. Prima di venire sballottato alla domenica faceva il 4%.

L’anomalo Marzullo
Ma Gigi Marzullo è un responsabile di Raiuno oppure no? Vale anche per lui il diktat di non andare in onda o possiede delle deroghe come Bianca Berlinguer? Marzullo è un capostruttura della rete ammiraglia, ma in pratica lo è soltanto per i suoi programmi, quindi non ricopre incarichi di coordinamento. In pratica se la canta e se la suona. E lo è da un bel po’ di anni. Quindi dopo aver inizialmente ubbidito alla direttiva del dg Gubitosi, uscendo dal video e mandando le sue interviste con in video il solo ospite e la sua voce fuoricampo, è tornato a farsi inquadrare dalle telecamere quando ha scoperto di poterlo fare.