Tornado a Civitavecchia, paura sul litorale laziale. Una forte tromba d’aria ha colpito anche il Lago di Garda

Ondata di maltempo in Italia: nubifragi, frane e allagamenti a Lecco e Como. Un tornado ha colpito Civitavecchia e il Lago di Garda.

Ondata di maltempo in Italia: nubifragi, frane e allagamenti sono stati segnalati a Lecco e nel Comasco. Un tornado ha colpito Civitavecchia e il Lago di Garda.

Tornado a Civitavecchia, paura sul litorale laziale. Una forte tromba d’aria ha colpito anche il Lago di Garda

Tornado a Civitavecchia, paura sul litorale laziale

Nella mattinata di giovedì 8 settembre, intorno alle ore 09:30, una tromba d’aria si è abbattuta sul litorale di Civitavecchia, a nord di Roma. Sulla base delle testimonianze sinora raccolte, pare che il tornado abbia toccato terra in prossimità della centrale elettrica dell’Enel ma non sono stati riportati danni a cose o persone. Alcuni alberi, tuttavia, sono stati sradicati.

Sul posto interessato dal fenomeno meteorologico, si sono recati i vigili del fuoco della Caserma Bonifazi che si stanno occupando di mettere in sicurezza zona Sant’Agostino, rimuovendo gli alberi caduti o pericolanti. Oltre ai vigili del fuoco, hanno raggiunto l’area anche gli uomini della polizia locale.

I pompieri, inoltre, hanno comunicato che una squadra di Civitavecchia sta operando in via della Torre Valdaliga ma non risultano richieste di soccorso da parte dei cittadini. L’Asl Roma 4, però, ha postato un messaggio su Facebook, comunicando che il drive in per i tamponi è stato danneggiato dal tornado. In particolare, si legge: “Il drive in di Civitavecchia è momentaneamente inagibile a causa di alcuni danni riportati stanotte a seguito di una tromba d’aria. Le attività verranno ripristinate il prima possibile. Ci scusiamo per il disagio e chiediamo la cortesia di condividere il post per raggiungere l’utenza. Grazie”.

Una forte tromba d’aria ha colpito anche sul Lago di Garda

Una forte tromba d’aria ha colpito anche il Lago di Garda dove, sempre nella mattinata di giovedì 8, verso le ore 08:00, un vortice si è generato nella zona compresa tra Sirmione, Peschiera e Pacengo di Lazise.

Sia per quanto riguarda il fenomeno che ha interessato Civitavecchia che quello che ha interessato il Lago di Garda, sul web sono stati diffusi innumerevoli video e scatti con i quali i cittadini hanno immortalato gli eventi. In linea di massima, simili episodi hanno una durata di circa 15 minuti mentre la velocità del vento può essere compresa tra i 30 e i 60 chilometri orari. Il diametro di un tornado, invece, può variare da pochi metri ai 2-3 chilometri. L’ampiezza del diametro e inversamente proporzionale all’intensità del vento.

Dopo il tornado a Civitavecchia, anche nubifragi e allagamenti a Lecco e nel Comasco

Non solo trombe d’aria. Una nuova, potente ondata di maltempo, infatti, si è abbattuta su tutto il territorio nazionale. Violenti nubifragi si stanno verificando da nord a sud. Nella notte tra mercoledì 7 e giovedì 8 settembre, un forte temporale è stato segnalato nel Comasco, provocando allagamenti e frane e concentrandosi in corrispondenza di Como, Torno e Blevio, località già duramente colpita dall’instabilità climatica lo scorso luglio. I danni causati nel Comasco hanno reso indispensabile l’intervento delle ruspe per liberare case e strada da detriti e fiumi di fango.

Sui danni seguiti al maltempo, un testimone ha raccontato: “L’acqua è entrata dappertutto. È bastata un’ora di pioggia per fare il finimondo”.

I vigili del fuoco e la Protezione Civile, intanto, sono al lavoro e hanno disposto la chiusura delle strade per allagamenti e frane a Como. Tra le vie chiuse al transito, anche la statale Lariana. Disagi, poi, sono stati segnalati anche a Lecco.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 12:09
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram