Tra Conte e la nazionale la scintilla non è mai scattata. Ufficializzato l’addio del tecnico dopo l’Europeo. Andrà in Inghilterra

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Tra Antonio Conte e la nazionale non è mai stato vero amore. Il tecnico non ha mai nascosto le sue insofferenze anche per l’atteggiamento dei club sempre più restii a concedere i calciatori per stage nel corso della stagione. E allora l’annuncio del divorzio tra Conte e azzurri è arrivato ancora prima del previsto. Con l’Europeo da giocare e l’esito di un processo che mina la credibilità del tecnico visto che presto dovrebbe arrivare la sentenza, è stato ufficializzato l’addio direttamente dal presidente della Figc, Carlo Tavecchio. “Mi ha comunicato che al termine del campionato Europeo la sua esperienza finirà. Sente il richiamo del campo, la quotidianità dell’allenamento e questo è comprensibile”, ha spiegato Tavecchio, all’ingresso del consiglio federale che si terrà oggi a via Allegri. Chi prenderà il suo posto per ora non si sa. L’ex allenatore della Juventus, invece, dovrebbe trasferirsi alla corte di Roman Abramovich al Chelsea. L’annuncio potrebbe arrivare presto. Più che gli stage è l’accordo milionario con gli inglesi che avrebbe fatto rompere gli argini.