Traffico di reperti archeologici. Pezzi d’arte millenaria trafugati in Campania e venduti in tutto il mondo. Arrestate 19 persone

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Traffico di reperti archeologici tra Lazio e Campania. Arrestate diciannove persone che facevano parte di un’associazione per delinquere finalizzata allo scavo e al traffico internazionale di reperti archeologici nelle province di Caserta, Napoli, Salerno, Frosinone e Latina. I militari hanno recuperato oltre 1.500 reperti archeologici di diversa natura e datazione, (oltre a numerosi falsi) per un valore di 1,6 milioni di euro. I reperti provenivano da importanti giacimenti archeologici campani.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA