Tragedia a Brescia: un 15enne viene travolto da un treno. Stava cercando di recuperare il suo pallone

dalla Redazione
Cronaca

Due calci a un pallone che rotola un po’ troppo lontano, su alcuni binari. Il tentativo di recuperarlo, senza rendersi conto del pericolo. Poi l’arrivo di un treno e la tragedia. È morto così un 15enne di Ponte San Marco, in provincia di Brescia, mentre stava giocando da solo, nella serata di lunedì 27 giugno.

Secondo la ricostruzione della Polfer e dei carabinieri, infatti, il giovane si sarebbe attardato giocare fino a sera. A un certo punto, il pallone è finito nei pressi dei binari: lui ha cercato di recuperarlo e, complice il buoi, non si è accorto dell’arrivo di un convoglio, che non doveva fermarsi alla stazione di Ponte San Marco. Tuttavia, l’impatto non è stato frontale: nessun macchinista, transitato in quella zona, si è reso conto dell’incidente. Dunque, il colpo potrebbe essere arrivato lateralmente. Ma è stato comunque talmente violento da uccidere il 15enne. In ogni caso gli investigatori stanno cercando ulteriori elementi per confermare questa versione.

Il corpo è stato scoperto da un signore che passava in bicicletta. Immediatamente sono stati avvisati i soccorsi, ma non c’era più niente da fare: il ragazzo giaceva a terra privo di vita. La madre, avvisata della tragedia, si è sentita male.