Tragedia sulle montagne del Trentino, due ragazzi di 13 anni sono morti. I corpi in un dirupo trovati dai genitori

dalla Redazione
Cronaca

Due ragazzi, Fabio Battocchi e Federico Bugna di 13 anni, sono morti in provincia di Trento. I loro corpi sono stati rinvenuti in un dirupo dal padre di Fabio. I due adolescenti erano andati in una baita della Val Daone per scattare delle fotografie in quota. Ma nel pomeriggio non sono rincasati, facendo scattare l’allarme delle famiglie, mettendo in moto la macchina delle ricerche, nella speranza di ritrovarli in vita.

I circa 50 soccorritori hanno scandagliato la zona, ma è stato uno dei genitori a individuare i giovani. Secondo la prima ricostruzione, è stata fatale una scivolata sull’erba che ha fatto finire Fabio e Federico in una scarpata. La notizia ha scioccato la comunità di Daone, un paese di 600 abitanti. La zona, in cui è avvenuta la tragedia, è molto nota agli appassionati di escursionismo: in inverno si pratica l’arrampicata su ghiaccio. I due 13enni stavano crescendo prorpio con la passione per questa attività. Ma il destino è stato crudele con loro.