Trema terra, trema cuore. Ancora terremoto nel Centro Italia: scosse da 4.1 nella zona di Visso

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Continua a tremare la terra nel Centro-Italia. Nella tarda serata di ieri la Sala sismica dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato tre scosse di terremoto con magnitudo superiore alla media: la prima di magnitudo 3.5 alle 23:09; la seconda di magnitudo 4.0 alle 23:16 e la terza di magnitudo 4.1 alle 23:19. Tutte le scosse si sono verificate nella zona di Visso.

Ma non basta. Perché nella notte, in realtà, sono state undici le scosse di terremoto registrate dall’Ingv, dopo la mezzanotte, nelle zone del Centro Italia già colpite dal sisma. Le scosse hanno avuto una magnitudo da 2 e 3.4. La scossa di magnitudo 3.4 è stata registrata alle ore 3.42 tra l’aquilano, il teramano e il reatino: i comuni più vicini all’epicentro sono stati Pizzoli, Barete e Capitignano.

Un terremoto di magnitudo 3.4 è stato infatti registrato alle 3.42 di questa notte con epicentro tre chilometri a nordest dell’abitato di Pizzoli (L’Aquila), a una profondità di 13 chilometri.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Magistrati o politici double face

Milano e l’Italia che conta si cuociono le mani per applaudirlo, con la supplica di restare (leggi l’articolo). Tra pochi minuti alla Scala va in scena il Macbeth, e Shakespeare è inarrivabile nel farci riflettere sul prezzo del potere. Mattarella ringrazia e a quanto se

Continua »
TV E MEDIA