Un’altra piccola favola in Champions League, l’Atletico Madrid elimina anche il Bayern Monaco. E ora in finale sogna la rivincita con il Real

dalla Redazione
Sport

Non sarà la favola del Leicester che vince la Premier League, perché quella è davvero inarrivabile. Ma la storia dell’Atletico Madrid di Diego Simeone in Champions League è altrettanto bella: due anni dopo la sconfitta contro del Real Madrid, maturata proprio negli ultimi minuti di gioco, i Colchoneros hanno raggiunto di nuovo la finale, sfidando ogni pronostico. E ora sperano di poter completare l’opera: prendersi la rivincita proprio sui cugini del Real Madrid che devono vedersela con gli inglesi del Manchester City.

L’Atletico Madrid ha realizzato una vera e propria impresa in semifinale, eliminando la corazzata super favorita del Bayern Monaco di Pep Guardiola: dopo la vittoria per 1-0 all’andata, infatti, gli spagnoli si sono qualificati nonostante la sconfitta per 2-1 all’Allianz Arena, nella partita di ritorno della semifinale di Champions League 2015/2016. Il gol in trasferta ha fatto la differenza. Eppure la gara era iniziata male con la rete per il Bayern siglata su punizione al 31′ da Xabi Alonso, grazie a una deviazione decisiva di Gimenez. Dopo pochi minuti i tedeschi hanno avuto l’occasione di allungare con il rigore di Thomas Mueller, ma il portiere dell’Atletico Madrid Jan Oblak ha evitato il terribile uno-due respingendo il penalty.

Nella ripresa c’è stato il colpo di scena: i Colchoneros, raccolti in difesa per evitare la capitolazione, hanno colpito in contropiede al 54′ con Antoine Griezmann, ipotecando la qualificazione. Ma il finale è stato da batticuore: al 74′ il bomber polacco Roberto Lewandowski ha riportato in vantaggio Il Bayern Monaco riaprendo il discorso. E facendo temere un ko nel finale per gli uomini di Simeone. All’84’ Fernando Torres avrebbe potuto risparmiare qualche patema d’animo, ma il calcio di rigore che si era procurato è stato neutralizzato da Manuel Neuer. Gli sgoccioli della semifinale, però, non hanno riservato altre sorprese: l’Atletico Madrid è in finale di Champions League. Mentre Guardiola saluta Monaco di Baviera con l’amaro in bocca.

A seguire il video di Bayern Monaco-Atletico Madrid