Unioni civili e previdenziali. Per Boeri la reversibilità delle pensione delle coppie gay non pesa sui conti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nessun problema per i conti dell’Inps. Le pensioni di reversibilità delle coppie gay, introdotte dalle Unioni civili, sono sostenibili. Parola di Tito Boeri. Il numero uno dell’Istituto ha infatti smentito le preoccupazioni sul peso della riforma. “C’è un impatto sui conti, ed è inevitabile che ci sia. Ma è nell’ordine di qualche centinaio di milioni di euro ed è quindi sostenibile”. “Abbiamo fornito – ha spiegato – alcuni elementi di valutazione alla commissione parlamentare e i costi non si sono rivelati così elevati. Ci siamo infatti allineati all’esperienza tedesca, perché la legislazione era simile a quella italiana”.

“Questo testo apre una voragine di pericoli economici e sociali. A cominciare dalla reversibilità delle pensioni, estesa a tutte le unioni, insostenibile per le casse dello Stato per finire con l’apertura delle graduatorie degli asili nido già risicate alle coppie che sottoscrivono questo tipo di unione”, aveva dichiarato Fabrizio Azzolini, presidente nazionale dell’Age, Associazione Italiana genitori. Anche dal Presidente della Commissione lavoro del Senato, Maurizio Sacconi, era arrivato un allarme. “L’allargamento imponderabile della platea dei beneficiari determinerà oneri che sono stati ampiamente sottovalutati e che aumenteranno quando la Corte costituzionale non potrà che accogliere il ricorso di quanti segnaleranno la disparità di trattamento con le stabili convivenze eterosessuali, magari con figli. Non a caso il governo ha già ipotizzato, anche se poi negato, di mettere in discussione le pensioni di reversibilità”.

L’affondo è stato ancora più duro da parte della deputata di Forza Italia, Daniela Santanchè. “La scellerata norma sulle pensioni di reversibilità, valida solo per le coppie omosessuali ma non per quelle etero, creera problemi ai conti dell’Inps. Siamo a 12 ore dall’approvazione e gia’ emergono i danni di una legge dannosa e immorale”. “Complimenti a Renzi e a tutta la sua squadra che di questo passo ci porterà sicuramente allo sfascio totale”, ha concluso la parlamentare dell’opposizione. Sulla stessa lunghezza d’onda il capogruppo della Camera di Forza Italia, Renato Brunetta: ” Tito Boeri che, in merito alla nuova norma, ha ammesso che ‘c’è un impatto sui conti’, quantificando in ‘qualche centinaio di milioni di euro’ il costo per l’Inps in merito alla reversibilità delle pensioni per le coppie gay. La cifra che aveva previsto il governo? Poco più di 25 milioni di euro”.