Vanessa batte pure l’Italia di Conte

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Marco Castoro

Perfino la Nazionale azzurra di Antonio Conte è stata battuta negli ascolti dalla fiction dell’anno, Un’altra Vita, andata in onda su Raiuno. Una storia che ha appassionato i telespettatori inchiodandoli davanti alla tv come in occasione dei grandi eventi. Pensate che nell’ultima puntata la media è stata di 8,6 milioni per un 32,16% di share. Meglio anche di Malta-Italia del giorno prima, vista da una media di 8,069 milioni spettatori (28,42%). Ma quello che fa più riflettere sono i picchi di ascolti della fiction con la protagonista Vanessa Incontrada che ha indossato i panni di Emma. Dopo l’ottima partenza con 7,3 milioni di spettatori e il 25,46% di share, appena una ventina di minuti più tardi aveva già superato il 30% di share e 8,6 milioni. Il picco di ascolti è arrivato alle 22.59, con Emma che va a casa dell’amato Antonio (Daniele Liotti) a salutarlo per poi fare l’amore con lui: in quel momento si è arrivati a 9,150 milioni di spettatori. Ma l’amore può essere battuto solo dalle lacrime. Alle 23.12 quando Emma guarda la nave su cui è salito Antonio e scoppia in lacrime, il 40% delle persone davanti al video era sintonizzato sulla scena della fiction di Endemol Italia, girata nella stupenda location dell’isola di Ponza.
Un’altra vita nell’ultima puntata ha fatto meglio di tre fiction che nel 2012 spopolarono: Paolo Borsellino, i 57 giorni fu vista da 8 milioni e 200mila spettatori (share del 29.73%), Maria di Nazareth sfiorò gli 8 milioni e mezzo, con uno share di poco inferiore al 30% e Il giovane Montalbano realizzò uno share del 26.34 % con 7 milioni e 146mila spettatori di media.

BALLARÒ È TORNATO AL 2002
Massimo Giannini scende ancora. La media di 6,31% è la stessa di quando Giovanni Floris cominciò la lunga avventura su Raitre. Il picco si è avuto (il 10% di share) quando è terminata la fiction di RaiUno.
Per contro continua la crescita (lenta ma continua) di Giovanni Floris che con diMartedì su La7 ha raggiunto quasi il milione (1,5 per Giannini) e il 4,35% di share.
Il picco del programma di Floris resta la copertina di Maurizio Crozza (7,5% di share e 2,150 milioni di spettatori) per poi calare e risalire fino al 6% intorno a mezzanotte. A testimoniare che il talk in seconda serata fa più share della prima (Porta a Porta ha fatto il 12,88%).

COSTANZO BACCHETTA MILLY
Maurizio Costanzo ha stigmatizzato su Tv Blog gli sforamenti abituali dell’orario di Ballando con le stelle ai danni di S’è fatta notte, che va in onda su Raiuno il sabato dopo lo show condotto dalla Carlucci.
“Io sarei per fare una crociata sulla puntualità – ha detto Costanzo – al Costanzo show per anni ho dovuto combattere, essendo l’ultimo vagone del convoglio, con chi mi precedeva. Io so quanto è forte la maleducazione di chi fa la prima serata. Ballando? L’ho guardato solo il primo anno, poi si ripeteva in maniera assordante. Non l’ho più visto”.

CHI GUARDA LA TV SCRIVE TWEET X FACTOR IL PIÙ SOCIAL
La tv in Italia è sempre di più un fenomeno social: sono 2,6 milioni i tweet relativi a programmi televisivi postati nel mese di settembre. Circa 240 mila persone hanno twittato almeno una volta su quello che stavano guardando in tv, con oltre 128 milioni di impression e una media di 225 mila al giorno. X Factor il più twittato, davanti a Che tempo che fa, Pechino Express, Virus e Ballando con le stelle.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I finti miracoli di Gualtieri

Facciamolo santo subito. E visti gli ultimi miracoli, mettiamolo tra i beati che contano, minimo minimo alla destra del Padre. A Roberto Gualtieri, d’altra parte, i prodigi vengono così, naturali. Prendiamo la sporcizia di Roma. Aveva promesso una pulizia straordinaria a dicembre, e puntualmente il

Continua »
TV E MEDIA