Vaticano, fuga di documenti riservati. Arrestati due corvi. Chaoqui e mons. Balda accusati di aver tradito il Papa

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Documenti segreti fanno tremare il Vaticano. Ma c’è di più perché la loro divulgazione ha portato all’arresto di monsignor Lucio Angel Vallejo Balda, segretario della prefettura degli Affari economici e della commissione di studio sulle attività economiche e amministrative, e di Francesca Chaoqui. Gli arresti arrivano nell’ambito delle indagini della Gendarmeria sulla “sottrazione e divulgazione di notizie e documenti riservati”. Arresti convalidati dal pm. Per quanto riguarda, però, la Chaouqui “non sono state ravvisate esigenze cautelari” e per tale ragione è stata rimessa in libertà avendo avviato una collaborazione alle indagini.

LA CULTURA FA PAURA
Il Vaticano, secondo le prime indiscrezioni, potrebbe provare a bloccare l’uscita dei libri di Gianluigi Nuzzi ed Emiliano Fittipaldi, che contengono documenti riservati del Vaticano. Documenti che per la Santa Sede “sono frutto di un grave tradimento della fiducia accordata dal Papa”. Un’operazione “in cui risvolti giuridici ed eventualmente penali” sono oggetto di riflessione “in vista di eventuali ulteriori provvedimenti”, anche tramite cooperazione internazionale. I due libri in questione sono “Via Crucis” di Gianluigi Nuzzi e “Avarizia” di Emiliano Fittipaldi. “Pubblicazioni di questo genere non concorrono in alcun modo a stabilire chiarezza e verità”, scrive il Vaticano, “ma piuttosto a generare confusione e interpretazioni parziali e tendenziose. Bisogna assolutamente evitare l’equivoco di pensare che ciò sia un modo per aiutare la missione del Papa”.