Voto di scambio in Sicilia. Indagate 19 persone tra politici e dirigenti del comune di Priolo. Fondi pubblici per 1,8 milioni destinati a sussidi straordinari non dovuti

Concussione, voto di scambio e concussione elettorale per Regionali 2012 e amministrative 2013. E ancora abuso, falso e truffa aggravata. Sono le accuse che hanno portato la procura di Siracusa a indagare su 19 persone tra politici e dirigenti amministrativi del Comune di Priolo Gargallo. Agli indagati viene contestato di aver distratto fondi pubblici destinando ben 1,8 milioni per erogare sussidi straordinari una tantum in cambio di voti.

Voto di scambio in Sicilia. Indagate 19 persone tra politici e dirigenti del comune di Priolo. Fondi pubblici per 1,8 milioni destinati a sussidi straordinari non dovuti
Pubblicato il - Aggiornato il alle 20:11
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram