Wesolowski rischia fino a 7 anni per pedofilia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La decisione di Papa Francesco di arrestare l’arcivescovo polacco Jozef Wesolowski sul territorio vaticano non ha precedenti. L’ex nunzio apostolico, ai domiciliari da ieri per abusi su minori e possesso di materiale pedopornografico, sarà processato in base alle norme in vigore prima della riforma penale del 2013, e rischia una pena tra i 6 e i 7 anni di carcere. Più eventuali aggravanti. Francesco aveva promesso rigore e tolleranza zero e la decisione vale anche dal punto di vista giudiziario. I vescovi sono tutti col Papa.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I politici in fila dalle Lobby

Nel Paese dove il re dei conflitti d’interesse, Silvio Berlusconi, può diventare Presidente della Repubblica, che speranza ha una legge che regoli sul serio i rapporti tra lobby, politica e affari? Se a qualcuno sfuggisse la risposta, è illuminante seguire l’iter parlamentare della norma che

Continua »
TV E MEDIA