X Factor e Affari Tuoi, che record

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Marco Castoro

X Factor di quest’anno è destinato a entrare nella storia di Sky. Il talent continua a macinare ascolti di puntata in puntata, polverizzando tutti i record. Se si considera che possono vederlo soltanto gli abbonati alla piattaforma satellitare lo share che ottiene assume un valore speciale. Giovedì scorso la seconda puntata live del talent show è stata vista da 1.098.779 spettatori medi e ha registrato una crescita del 66% rispetto allo scorso anno. Con uno share del 4,46% e un picco del 6,18%, Sky Uno è stato il canale più visto della piattaforma, con il 20,43% di share sugli abbonati Sky. E nel target 15-54 anni il 3° canale più visto. Ormai Santoro e Porro, i due talk del giovedì, sono a un tiro di schioppo. Anzi Raidue in qualche occasione è stata già battuta. Ora nel mirino c’è Servizio pubblico. Nell’ultima puntata Santoro ha registrato un ascolto di 1.118.000 telespettatori, per uno share del 5,14%. Virus 1.058.000 (4,67%).
Settimana da record per Affari Tuoi. Da lunedì scorso, il game show condotto da Flavio Insinna ha messo a segno i due record di questa stagione: in ascolto medio ha superato i 6 milioni di spettatori e in share è andato oltre il 21%. Giunto alla dodicesima stagione e a quota quasi 2.000 puntate, il gioco dei pacchi, anche quest’anno, si sta confermando una delle trasmissioni più seguite della televisione italiana.
Affari Tuoi, infatti, riesce ad aggiudicarsi quasi tutte le sere la fascia dell’access prime time, superando spesso il competitor: dal lunedì al sabato, la media di Affari Tuoi è di 5.263.000 spettatori con il 19,53% di share, mentre quella di Striscia la Notizia è di 4.905.000 spettatori con il 18,13%. Molto spesso Insinna risulta anche il più visto dell’intera giornata. Nel panorama televisivo Affari Tuoi è uno dei pochi programmi che, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, è riuscito a incrementare la sua media d’ascolto, crescendo di quasi mezzo punto di share.

CHE TV SAREBBE SENZA LATELLA
L’intervista di Maria Latella, che va in onda su Sky Tg24 la domenica alle 11,30 e in replica alle 18,30, è diventato uno degli appuntamenti politici più attesi del giorno festivo, con il Parlamento chiuso.
Molto spesso, infatti, è dalla sua trasmissione che escono i titoli della giornata politica. Si rilanciano temi che conquistano le prime pagine dei quotidiani.
È accaduto con le nozze gay con Ignazio Marino, con Giorgio Squinzi e Marianna Madia sull’articolo 18 e sulla pubblica amministrazione. Domani sarà il turno di Roberta Pinotti. Chissà se non esca qualche notizia sulla candidatura al Colle.

MATRIX OK COI DELITTI
A conferma che la cronaca in tv tira più della politica, Matrix ha ottenuto gli ascolti più alti quando si è occupato dei delitti di Yara e Elena Ceste. Giovedì scorso 12,77% di share. Il 10 ottobre con ospite la moglie di Massimo Bossetti fece il 15%, record stagionale per il programma di Luca Telese.

GIANNI MORANDI RILANCIA ZELIG
Ci volevano Gianni Morandi e Geppi Cucciari per risollevare le sorti degli ascolti di Zelig. La strana coppia ha portato a casa 3.757.000 spettatori pari al 15.77% di share.

NUOVO VICEDIRETTORE A GRAZIA. ARRIVA MACCHIONI
Piero Macchioni, 35 anni, romano, da oggi è il nuovo vicedirettore di Grazia, il settimanale Mondadori diretto da Silvia Grilli e forte di un network di 24 edizioni nel mondo. Nel 2006 era stata proprio Grilli, allora direttore attualità, a ingaggiare il giornalista, già da sei anni in forze al quotidiano Il Tempo. Appassionato di cultura digitale e new media.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA