Zimbabwe, uccisi due italiani dalle guardie di una riserva di caccia. Padre e figlio scambiati per bracconieri. Erano di Padova

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Due italiani sono stati uccisi in Zimbabwe. Non dovrebbe esserci nessun giallo relativamente alla morte di padre e figlio, due padovani, che da quanto si apprende sarebbero stati scambiati per bracconieri. Le guardie di una riserva di caccia per questo motivo li avrebbero uccisi secondo quanto racconta Il Mattino di Padova. L’episodio, accaduto nel pomeriggio di ieri, è stato confermato dalla Farnesina che ha comunque sottolineato che “l’episodio è avvenuto in circostanze ancora da chiarire”. Non risultano chiare le circostanze perché i due si trovassero lì. L’ambasciata italiana di Harare è in contatto con la fameiglia delle due vittime per fornire tutta l’assistenza necessaria.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA