A Palazzo Chigi il picchetto d’onore per commemorare Guastamacchia. L’agente della scorta di Conte morto di Coronavirus

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un picchetto d’onore delle forze dell’ordine fuori Palazzo Chigi per commemorare il sostituto commissario della Polizia, Giorgio Guastamacchia. L’agente, che faceva parte della scorta del premier Giuseppe Conte, scomparso all’età di 52 anni dopo aver contratto il Coronavirus. A rendere omaggio all’agente è stato lo stesso presidente del Consiglio assieme ai funzionari di Palazzo Chigi e ad alcuni membri della Polizia di Stato, compreso il questore della Capitale, Massimo Improta. “Ciao Giorgio” hai scritto poi Conte in un tweet rilanciando un video che mostra il momento del silenzio nel cortile di Palazzo Chigi e le auto della Polizia all’esterno.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA